GREAT DIVIDE: POLARIS TO SOUTH PASS CITY

Sono in Montana, da un po di giorni ormai non faccio altro che pedalare, dormo dove capita, sono sempre alla ricerca di cibo e acqua… puzzo come una bestia, credo che lo spray anti orso ormai non serva più, puzzo troppo!

Credo che questa sarà la mia condizione quando lascerò Polaris. Altri 810km mi aspettano in questo tratto di strada!

Proseguo il mio viaggio verso sud, sapendo che per ancora 150km non troverò nulla. A Lima, dopo una interminabile pianura interrotta da un passo di 2450m, Sheep Creek Divide, potrò rifornirmi in una gas station (ancora junk food!!!) prima di proseguire su una sterrratona che, in caso di pioggia può diventare molto insidiosa e “appiccicosa”. Speriamo bene! Se mi occorrerà un tetto sopra la testa per riposare troverò riparo in un museo a Lake View, dove Marco mi ha detto sia possibile entrare e dormirci in totale tranquillità, mentre, se dovrò proseguire, la mia meta sarà Macks Inn, dove si troverà un ristorante che cucina pure la pasta; non sono uno di quelli che cerca la pasta all’estero, ma credo che dopo i mille hamburger e tutto il cibo spazzatura ingurgitato, una sosta qui la farò di certo. In città c’è un market, quindi si può proseguire tranquilli e con scorte adeguate. Tutta questa zona pare non presentare difficoltà tecniche. Avrò passato il confine con l’Idaho e mi appresterò ad affrontare le verdeggianti praterie del WWyoming (poco più di 150 km in Idaho credo). Potrebbe essere una zona difficile per via della strada sempre dritta, e pare piuttosto ventosa, cosa che può essere una manna o un calvario, ma appena fuori Macks Inn Marco mi ha segnalato un tratto di circa 50km di strada ricoperto di sabbia… 50km sulla sabbia mi faranno rimpiangere la fat-bike, ma dovrò affrontarli con la mia fargo carica e pesante. Speriamo non piova se no saranno 50km interminabili!

Una volta passato il confine con il Wyoming, sarò nel Gran Teton National Park, dove già mi immagino i panorami e le distese infinite davanti ai miei occhi. credo che qui, per la prima volta nella mia vita, capirò cosa siano i grandi spazi americani… orizzonte e tanto cielo… sarà incredibile!

gteton

uno scorcio, incredibile, del grand teton national park

.

Troverò “vita” nei pressi del Jackson Lake, e la parte (spero) veloce e piatta sarà alla fine: i prossimi colli inizieranno ad essere alti!Per arrivare a Pinedale dovrò scavalcare il Togwotee Pass, a 2950 metri dopo aver percorso un tratto di strada definito “impassable when wet” . Rifornimento (prossima città a 144km) e di nuovo in salita, per scavalcare l’Union Pass, a quota 2800m dopo circa 30km di salita.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

l’union pass, nel wyoming

Da questo colle sarà praticamente un bel tratto prevalentemente discendente, fino a Pinedale prima e Boulder poi. A Boulder probabilmente dovrò tirare fuori la sacca idrica del camel back e pedalare con 5/6 litri di acqua… Mancheranno 130km per raggiungere Sout Pass City, in una zona con poca possibilità di rifornirsi. Ovviamente un ennesimo colle da scavalcare prima di giungere in città, il South Pass, a quota 2300m.

Almeno altri 3/4 giorni saranno passati da quando avrò lasciato Polaris… il conto ora sale a 10/11 giorni dal via!

Annunci

Un pensiero su “GREAT DIVIDE: POLARIS TO SOUTH PASS CITY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...